News
lunedì 1 settembre 2014 Agricoltura nel Parco e il nuovo Piano di Sviluppo Rurale, incontro con Assessorato regionale, SOAT e Biodistretto nella sede dell’ente

Il punto sull’agricoltura nel Parco dell’Etna, le attività e le risorse per sostenerla e promuoverla all’interno del nuovo Piano di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Siciliana, sono stati gli argomenti di un nuovo incontro tecnico che si é svolto nella sede del Parco a Nicolosi, nell’ambito nel tavolo tematico avviato dall’ente lo scorso anno su iniziativa della presidente Marisa Mazzaglia. L’Assessorato regionale alle Risorse agricole e Alimentari era rappresentato da Gaetano Aprile, dirigente dell’Area II del Dipartimento interventi Strutturali. Per il Parco, insieme al direttore reggente Pietro Coniglio, erano presenti i dirigenti agronomi Alfio Caltabiano, Rosa Spampinato e Michele Leonardi. Hanno partecipato anche varie SOAT (Sezioni Operative dell’Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari) del Distretto Etna – SOAT Acireale, rappresentanta da Giuseppe Caccamo e Carmela Bonfanti; Bronte da Giuseppe Rizzo; Castiglione di Sicilia da Giuseppe Leotta e Franco Maugeri; Giarre da Giuseppe La Rosa; Zafferana Etnea da Roberto Iannì e Filippo Trovato – e, in rappresentanza dell’AIAB Sicilia, Alfio Furnari e Walter Tropea. Sintetizzando l’incontro, il dirigente dell’Assessorato Aprile ha spiegato: “Abbiamo esaminato quali possono essere le prospettive di sviluppo per l’agricoltura nel Parco dell’Etna all’interno del PSR 2014-2020. Per le aziende che operano all’interno dell’area protetta sono certamente previste condizioni vantaggiose. In ogni caso è l’aggregazione il presupposto fondamentale, attraverso i contratti di rete che tutelano l’individualità delle aziende e incoraggiano le sinergie tra soggetti diversi”. Da parte sua, la dirigente del Parco dell’Etna Rosa Spampinato ha sottolineato la necessità “che le azioni di sostegno previste dalla nuova programmazione siano in sintonia con la normativa dell’area protetta, dove natura e agricoltura si integrano pienamente in un paesaggio unico”.

News
grafica
Etna e UNESCO
Nicolosi, 21 giugno 2013
L'UNESCO ha iscritto l'Etna nella World Heritage List: l'Etna è un sito naturale del Patrimonio dell'Umanità. Leggi tutto
menu
dormire
mangiare
Amministrazione trasparente