News
mercoledì 21 maggio 2014 Presentazione del libro "Etna vulcano del mondo. 'A Muntagna nel Patrimonio Mondiale Unesco"

Numerosi i cittadini e gli appassionati che hanno partecipato alla presentazione del libro "Etna vulcano del mondo. 'A muntagna nel Patrimonio Mondiale UNESCO" (AA. VV., Villaggio Maori Edizioni, 2014), organizzata dalla casa editrice Villaggio Maori Edizioni e tenutasi presso l'ex Monastero Benedettino di San Nicolò La Rena a Nicolosi, splendida sede dell'Ente Parco dell'Etna, nell'ambito della Settimana Europea dei Parchi. Erano presenti, oltre agli autori e a varie personalità del mondo scientifico etneo, la presidente del Parco dell'Etna Marisa Mazzaglia, che ha sottolineato come lo straordinario traguardo dell'iscrizione del vulcano nel Patrimonio Unesco vada difeso e sostenuto con la collaborazione di istituzioni, associazioni, cittadini amanti dell'Etna e il sindaco di Nicolosi, Antonino Borzì, che ha aperto l'evento porgendo i suoi saluti a tutti i presenti e complimentandosi per l'ottimo lavoro svolto e l'interessante testo che si andava a presentare. L'evento si è aperto con la proiezione del bellissimo spot dedicato all'Etna e alla sua natura travolgente, presentato all'Unesco in seno al dossier di candidatura. "Si tratta di un libro 'storico'", ha dichiarato Sergio Mangiameli, giornalista e presentatore dell'evento, "un libro unico che testimonia un evento a sua volta unico: la proclamazione dell'Etna a Patrimonio Mondiale Unesco è un evento di importanza storica imprescindibile, un evento che non si ripeterà e di cui questo libro sarà perenne memoria. Un libro che si apprezza oggi, e che si apprezzerà ancor più in futuro". Un libro da avere e conservare gelosamente, una testimonianza preziosa e irripetibile del percorso, spesso accidentato e non privo di difficoltà, portato avanti dal gruppo di lavoro del Parco dell'Etna che lavorando con sobrietà e in silenzio ha raggiunto un traguardo storico ritenuto da molti impossibile fino a quel momento: il riconoscimento ufficiale dell'Etna come Patrimonio Mondiale dell'Umanità da parte dell'Unesco. "Abbiamo creduto sin dal primo momento nell'importanza di pubblicare questo libro", ha affermato l'editore "Il progetto, nato dall'idea di una studentessa dell'Accademia delle Editorie, la scuola di formazione editoriale gestita da Villaggio Maori, ci è sembrata sin dal primo momento valida e di spessore: non ci siamo sbagliati. L'incontro con gli autori è stato un'esperienza umana importante della quale andiamo fieri". Molti e ricchi di emozione gli interventi, primo fra tutti quello del primo Presidente del Parco dell'Etna, Bino Li Calsi, che non potendo essere personalmente presente ha inviato una lettera ricca di considerazioni sul valore del raggiungimento di un tale, importante traguardo. E, ancora, le parole di Ettore Foti, commissario straordinario dell'Ente Parco nel periodo dell'avvio dell'iter di candidatura Unesco, che ha ricostruito la fase iniziale dell'avvincente avventura, la formazione dello staff dell'Ente, la complessità del percorso; di Giuseppe Calaciura, commissario del Parco nel periodo della visita sul campo dell'ispettore Unesco ("un cerino che ha tenuto accesa la fiammella della speranza di successo finale", si è autodefinito con efficace metafora) e della professoressa Emilia Poli, che hanno raccontato con semplicità il loro - fondamentale - apporto all'impresa. Tutti gli autori hanno parlato della propria esperienza e del 'luogo del cuore' descritto nel libro: Agata Puglisi - coordinatrice del progetto -, Salvo Caffo, Gaetano Perricone, Luciano Signorello, Ettore Foti, Michele Leonardi, Francesco Pennisi, Angela Valeria Pace e Rosa Spampinato. Sono intervenuti anche, a sottolineare il valore del libro come testimonianza preziosa, l'ex direttore dell'INGV Osservatore Etneo Domenico Patanè, il consigliere nazionale del Cai Giambattista Condorelli e l'ex direttore del Parco dell'Etna Pasquale Nania. A chiudere la presentazione l'intervento del giornalista RAI Giovanni Tomarchio, autore di tutte le splendide immagini del vulcano mostrate dai telegiornali e dalle TV. Il libro può essere acquistato direttamente sul sito web della casa editrice. Tutti gli autori hanno scelto di devolvere interamente i guadagni derivanti dalla vendita del libro al Parco dell'Etna per l'organizzazione delle attività legate all'Unesco.

News
grafica
Etna e UNESCO
Nicolosi, 21 giugno 2013
L'UNESCO ha iscritto l'Etna nella World Heritage List: l'Etna è un sito naturale del Patrimonio dell'Umanità. Leggi tutto
menu
dormire
mangiare
Amministrazione trasparente