News
martedì 25 agosto 2015 Dal 26 al 30 agosto gli ultramaratoneti Elena Cifali e Vincenzo Ferro in cammino per “Le Vie Storiche di Sicilia da Cefalù a Taormina”. A piedi per oltre 200 km. tra Regie Trazzere e centri storici. L'iniziativa presentata al Parco

Cinque tappe, 208 chilometri a piedi dal 26 al 30 agosto, un lungo cammino ricco di suggestioni nel cuore della Sicilia, tra Regie Trazzere e Centri Storici, con partenza e arrivo in due località di fondamentale importanza per il turismo siciliano. I due protagonisti de “Le Vie Storiche di Sicilia da Cefalù a Taormina”, gli ultramaratoneti Elena Cifali e Enzo Ferro, uniti dalla grande passione comune per la corsa e per la natura, partiranno mercoledì 26 agosto, alle 6 del mattino da Cefalù, con la prima tappa che si concluderà a Piano Battaglia (39 km.); il 27 proseguiranno da Piano Battaglia a Sperlinga (49 km.), il 28 da Sperlinga a Troina (30 km.), il 29 da Troina a Randazzo (44 km.), infine domenica 30 agosto l’ultima tappa da Randazzo a Taormina (45 km.). Durante il viaggio, faranno sosta per la notte nei comuni di Petralia Sottana, Sperlinga,Troina e Randazzo. Tanti i luoghi e i paesi che saranno attraversati durante i cinque giorni di cammino.Tra sport e cultura, con un itinerario intenso e significativo, Elena Cifali e Vincenzo Ferro racconteranno a modo loro una parte molto importante della Sicilia, con l’obiettivo di promuoverne e valorizzarne il patrimonio storico, artistico ed ambientale. Elena Cifali e Vincenzo Ferro hanno presentato l’iniziativa “Le Vie Storiche di Sicilia da Cefalù a Taormina” - promossa e organizzata dall’associazione “Lalinearetta” in collaborazione con il Parco dell’Etna e i comuni di Cefalù, Nicolosi e Taormina – nella sede del Parco dell’Etna, l’ex Monastero Benedettino di San Nicolò La Rena a Nicolosi. Enzo Ferro, che ha tracciato un excursus storico sulle Regie Trazzere, ha illustrato le caratteristiche tecniche del percorso, mentre Elena Cifali si è soffermata sugli aspetti sportivi, sull’impegno e le fatiche che attendono i due protagonisti, ma anche sulla passione e le forti motivazioni che li spingono. Dopo i saluti dell’assessore allo sport del Comune di Nicolosi Giuseppe Di Mauro, la presidente del Parco Marisa Mazzaglia ha sottolineato l’importanza “di una impresa sportiva che unisce due perle della Sicilia, attraverso un suggestivo cammino che unisce quattro Parchi Siciliani (Madonie, Nebrodi, Etna e Alcantara), promuovendo le bellezze storiche, archelogiche e naturalistiche della Sicilia”. Di vie storiche, viandanti e intinerari religiosi nella Sicilia orientale ha parlato Filippo Grasso, esperto del turismo del sindaco di Messina; della “bellezza e l’estetica del camminare”, con uno stimolante intervento di taglio filosofico, ha parlato Lisa Bachis, storica del Medioevo e studiosa di Filosofia Ermeneutica, che ha anche sottolineato l’importanza dell’iniziativa per la promozione turistica di un’ampia zona della Sicilia; e Salvo Caffo, vulcanologo e responsabile della fruizione del Parco dell’Etna, ha illustrato le importanti peculiarità geologiche del cammino che effettueranno Elena Cifali e Enzo Ferro. Infine Daniele Mannino, presidente della Onlus Ibiscus di Catania, Lega per la ricerca e il trattamento dei tumori infantili, anche a nome della Onlus ASLTI (Associazione siciliana Lotta ai Tumori Infantili) Liberi di Crescere di Palermo ha ringraziato i due protagonisti per la raccolta fondi a favore delle due associazioni promossa nell’ambito de “Le Vie Storiche di Sicilia da Cefalù a Taormina”.

News
grafica
Etna e UNESCO
Nicolosi, 21 giugno 2013
L'UNESCO ha iscritto l'Etna nella World Heritage List: l'Etna è un sito naturale del Patrimonio dell'Umanità. Leggi tutto
menu
dormire
mangiare
Amministrazione trasparente